Editoriale L'Idea N.65
Make your own free website on Tripod.com

EDITORIALE L'Idea N.65.


In questo editoriale voglio riprendere il discorso sul cambiamento avvenuto alcuni mesi fa, a riguardo della privatizzazione dell’Idea, cominciando col precisare che è stata creata una società per azioni il cui nome è “L’IDEA INCORPORATED”. Questa società, che ha il compito di pubblicare la rivista, è stata formata come “not for profit”, cioè come società senza scopi di lucro.
Dato che L’IDEA, e con essa i suoi collaboratori, non potrà ottenere profitti economici dalle proprie attività, i finanziamenti che arriveranno tramite i nostri “sponsor” e le donazioni dei lettori non potranno, ovviamente, essere divisi fra i collaboratori dell’Idea come pagamento per il loro lavoro. Questi fondi verranno invece depositati nel conto bancario dell’Idea Inc., dopo naturalmente aver coperto tutte le spese, dal quale verranno estratti solo per essere utilizzati per migliorare la rivista, per aiutare la comunità, e per la creazione di eventuali premi (borse di studio e concorsi letterari) per i pugliesi d’America.

Come vedete nessuno di noi dell’Idea ha intenzione di arricchirsi con la rivista.
Siamo un gruppo di volontari che dedichiamo GRATIS il nostro tempo libero alla realizzazione di quest’opera culturale pugliese senza pretese.

Colgo occasione di questo mio editoriale un po’ spigoloso e magari anche puerile, ma necessario a dissipare le voci che alcuni “AMICI” dell’IDEA hanno messo in giro, per evidenziare e ringraziare l’opera di tutto lo “STAFF” della rivista, perché è grazie a loro, più che a me, che questo giornale viene pubblicato con regolare scadenza e con un miglioramento continuo. Le loro sole soddisfazioni sono di vedere il proprio nome affiancato ad un valido prodotto editoriale e di essere di servizio alla comunità. NON CHIEDONO DI PIÙ.


Da queste stesse colonne mi pregio di annunciare la nomina del nostro corrispondente da Mola di Bari, MARINO MARANGELLI, a Direttore Responsabile per l’Italia. Il suo fattivo lavoro di corrispondente e la sua ben nota tenacia nel perseguire gli obbiettivi assegnatigli lo hanno reso il candidato ideale per tale posizione. Congratulazioni da parte di tutta la redazione!

Marangelli curerà i rapporti con i nostri lettori residenti nella madre patria, con i vari corrispondenti e con gli altri componenti del nuovo ufficio redazionale in Italia, cioè sarà responsabile di tutto quello che concerne lo sviluppo del periodico L’IDEA in Italia. Quindi, chiunque di voi volesse ricevere il nostro giornale in Italia, può prendere contatto con l’ufficio di Mola di Bari.
Per qualsiasi altra parte del mondo, come sempre, vi potete rivolgere alla nostra redazione di New York.

Mia intenzione è di mantenere l’invio gratuito dell’Idea in tutti gli Stati Uniti, mentre per l’estero ci sarà una somma da pagare, per chi volesse riceverlo, che sarà l’equivalente della spesa di spedizione e niente di più.